Malta – Nuove leggi combattono i rappresentanti della multiproprietà

Troppi incidenti di visitatori che si sono trovati di fronte per strada durante le vacanze a Malta hanno portato le autorità maltesi ad agire contro le società di multiproprietà che impiegano personale di vendita per cercare possibili acquirenti in visita.

Negli ultimi anni sono aumentati i reclami da parte di vacanzieri che hanno avuto il loro tempo sull’isola rovinato dall’essere avvicinati quotidianamente per partecipare a presentazioni – che possono durare fino a quattro ore – nella speranza che alcuni acquistino proprietà e multiproprietà di proprietà per le vacanze .

Ma le autorità turistiche di Malta hanno visto il danno che sta arrecando all’economia dell’isola e hanno deciso di agire.

“È arrivato in scena a Malta”, commenta Roger Munns della guida turistica di Malta http://www.tuamalta.com, ‘che alcuni vacanzieri vengono avvicinati quotidianamente – a volte due volte al giorno – da bagarini multiproprietà che ricevono una commissione per ogni potenziale acquirente che convincono a partecipare a una presentazione. Oltre alla sensazione di non poter uscire senza essere avvicinati da queste persone, alcuni insultavano verbalmente coloro che rifiutavano, o semplicemente li seguivano per strada dopo che gli era stato detto di no – e perseguitavano i turisti’.

Con il mercato delle vacanze vitale per l’economia di Malta, l’Autorità del Turismo di Malta ha riconosciuto che alcuni visitatori sarebbero stati così scoraggiati dall’isola da venditori ad alta pressione che non sarebbero tornati, perdendo potenzialmente milioni di Malta in entrate mancate dai visitatori abituali.

‘Nel mondo di oggi,’ spiega YourMalta, ‘Malta deve competere con nuove destinazioni in Europa, così come in Spagna e nelle sue isole. I voli economici per Malta non sono più di per sé sufficienti per sostenere il turismo a livelli ragionevoli, anche se questo sarà il benvenuto, ma il trucco del turismo sostenuto è avere affari ripetuti e in alcuni casi sono sufficienti i bagarini multiproprietà che infastidiscono i visitatori dell’isola per fare certo che le visite ripetute non accadano.’

La legislazione di cui le autorità turistiche avevano bisogno per essere in grado di proteggere i turisti è stata recentemente approvata e l’Autorità per il turismo di Malta ha in programma di esternalizzare le pattuglie di sicurezza per sorvegliare i bagarini multiproprietà. E con una mossa intelligente progettata per far rispettare la legislazione in modo efficace, l’Autorità del Turismo di Malta riceve circa 3000 euro per ogni rappresentante che le società di multiproprietà impiegano per un’obbligazione che consentirà loro di lavorare in modo regolamentato. Invece di aspettare di portare ogni incidente attraverso i tribunali, l’MTA multerà le società trovate in violazione delle regole e prenderà i soldi dal denaro delle obbligazioni depositate, con le società di multiproprietà che dovranno recuperare immediatamente l’importo richiesto.

Vacanze a Malta

La tua Malta afferma di accogliere con favore la posizione che l’Autorità del Turismo di Malta sta assumendo per proteggere i visitatori dell’isola e cita esempi recenti del perché è diventata necessaria un’azione.

In due casi recenti, turisti britannici sono stati presi di mira, da giovani rappresentanti maschi e femmine in multiproprietà, e mentre alcuni erano alloggiati fuori dagli hotel di Malta, altri guidavano in macchina e fermavano i turisti come se stessero chiedendo indicazioni indicando una mappa di Malta prima di consegnare il loro discorso di vendita, con alcuni più persistenti di altri.

I rappresentanti della multiproprietà provengono principalmente dal Regno Unito e si rivolgono ai turisti del Regno Unito che visitano l’isola per il bel tempo a Malta, e il Regno Unito è un mercato principale per Malta. In alcune occasioni i turisti britannici hanno dovuto ricorrere a minacce di violenza per essere lasciati in pace, con i rappresentanti della multiproprietà che ribattevano che stavano solo cercando di guadagnarsi da vivere.

‘In verità’, commenta YourMalta, ‘Mentre i rappresentanti della multiproprietà stanno cercando di fare commissioni, per ogni centesimo che guadagnano potrebbero perdere l’economia di Malta molto di più con ogni approccio che fanno poiché i turisti si stancano presto degli sforzi persistenti per vendere loro qualcosa che non vogliono. Quei turisti a volte stanno rovinando l’intera vacanza e hanno meno probabilità di tornare.

L’ultima cosa di cui l’isola ha bisogno è che i turisti scendano dal loro volo Air Malta per essere avvicinati prima ancora che raggiungano il loro hotel con un discorso di vendita che ricorda loro i doppi vetri dei venditori a casa. L’Autorità per il Turismo di Malta ci dice che cadranno su tutti i colpevoli come una tonnellata di mattoni.

Accogliamo con favore la posizione proattiva adottata dall’Autorità per il turismo di Malta per proteggere il visitatore britannico e garantire che possano godersi la vacanza, che si spera sia la prima di molte a Malta. L’Autorità per il turismo di Malta deve essere elogiata non solo per aver riconosciuto il problema, ma anche per aver intrapreso azioni per garantire che l’economia maltese non perda milioni di entrate mancate da parte degli infelici britannici che altrimenti potrebbero trasferire i loro soldi da spendere altrove in futuro”.

Solo il tempo dirà se Malta può proteggere i suoi visitatori.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *